Iscriviti gratuitamente

Blog.

Ultimo post pubblicato

Perché le Push Notification rappresentano la tendenza di remarketing da tenere sotto osservazione

Emily Atkinson9-ago-2018 10.32.28

Il remarketing è diventato un elemento indispensabile nelle strategie di marketing B2C, applicato dai brand che si rivolgono direttamente ai consumatori grazie alla capacità di coinvolgere nuovamente i visitatori e quindi aumentare il numero di conversioni. Ciò nonostante, all’alba del GDPR, gli esperti di marketing si sono trovati ad essere incerti sul futuro del remarketing, chiedendosi se si sarebbe ancora dimostrata una strategia così efficace, soprattutto alla luce del fatto che le e-mail rappresentano, senza dubbio, il canale più popolare. A distanza di qualche mese, si può dire che il remarketing delle e-mail è sopravvissuto al cambiamento del regolamento sulla protezione dei dati personali e che, aggiungendo canali alternativi a questo mix, si possono raggiungere risultati ancora maggiori?

Ultimo post pubblicato

Ecco 4 consigli per migliorare il tasso di conversione grazie all’engagement del cliente

Emily Atkinson30-apr-2018 13.49.26

Dato che le aziende cercano continuamente di raggiungere livelli di crescita significativi, ogni anno gli esperti di marketing hanno il compito di rispettare i target in termini di traffico e lead. Ad ogni modo, nonostante il fatto che portare una valanga di utenti a visitare il tuo sito web può spuntare una casella importante nella tabella dei KPI, non è un buon segno se questi non si traducono in clienti.

Ultimo post pubblicato

Verso il Dmexco: 11 segreti da conoscere della fiera internazionale di Colonia

Enrico Gorgoglione31-lug-2017 15.05.04

Di cosa si parla quando è riportata la sigla “dmexco”? Quale dress code è importante rispettare? Quali sono gli spazi espositivi? Ma, soprattutto: quando e dove è la festa? Ecco tutte le informazioni da conoscere, le cifre e i dati utili in vista per padroneggiare ogni argomento della fiera in programma il 13 e il 14 settembre prossimi a Colonia!

Ultimo post pubblicato

Disintermediazione nel mondo travel, il successo passa dalla user experience

Enrico Gorgoglione10-lug-2017 9.21.52

L’arrivo della stagione estiva e dei giorni più caldi coincide con il periodo più importante anche per il comparto hotellerie. Secondo lo studio Hotel & Chains in Italy 2017, realizzato da Horwath HTL in collaborazione con STR e Confindustria Alberghi, su territorio nazionale sono a disposizione 1,1 milioni di camere per un totale complessivo che supera le 33.000 strutture alberghiere. Questi numeri confermano l’Italia tra le prime nazioni in Europa, alla pari con Regno Unito e Germania, ma il confronto non regge per numero di strutture appartenenti alle catene alberghiere, visto che i dati si attestano ad un esiguo 4,2%. Hotel & Chains conferma la crescita della proposizione alberghiera nazionale, ma a fronte di questi segnali, aumenta anche la dipendenza dalle agenzie. Che si tratti di intermediari online o offline, i numeri diretti degli hotel non soddisfano ancora appieno. Da tempo si parla di disintermediazione: è questa l’arma in possesso delle strutture ricettive per puntare ad un guadagno migliore. I colossi del settore (OTA) come Booking, Expedia e TripAdvisor garantiscono infatti numeri importanti e aiutano hotel e resort a riempire le stanze, nonché ad ottenere recensioni da parte degli utenti, ma le percentuali di commissione tra il 15 e il 20% suggeriscono alle strutture di cercare strade alternative attraverso il proprio booking engine. L’arma in più delle OTA è l’investimento nella user experience, che si ripercuote positivamente nella fase di prenotazione con un marketing fortemente personalizzato, ed è questo che consente alle agenzie di ottenere il 74% delle prenotazioni indipendenti come confermato da Phocuswright.

Ultimo post pubblicato

Digital advertising, una super-potenza della pubblicità dominata dagli OTT

Enrico Gorgoglione29-giu-2017 9.16.46

Il mercato del digital advertising è in continua evoluzione. Sono sempre al vaglio nuovi formati e creatività studiate per i diversi target e su differenti mezzi. Ma non sono da sottovalutare anche le tematiche legate alle performance e alla privacy digitale. Le sfide per i media digitali sono numerose, come ha confermato il Direttore dell’Osservatorio Internet Media del Politecnico di Milano durante il convegno intitolato “Internet Media: è ora di misurarsi!”.

Ultimo post pubblicato

Digital advertising, mobile e video confermano il trend di mercato

Enrico Gorgoglione12-giu-2017 15.38.36

Il digital advertising in Europa ha superato quota 40 miliardi di euro, l’Italia nonostante rincorra le nazioni di vertice, è tra le realtà con maggiore spesa. È questo il resoconto del nuovo AdEx Benchmark presentato sul palco dell’Interact 2017 di Amsterdam da IAB Europa. I dati del nuovo AdEx Benchmark di IAB Europe evidenziano una crescita del settore del 12,2% rispetto a quanto fatto registrare nel 2015. Un risultato importante, soprattutto in considerazione del sorpasso nella speciale classifica riservata ai mezzi pubblicitari. Le nuove stime di spesa attestano il digital advertising come primo mezzo europeo, scavalcando gli altri media. Il 2017, secondo IAB Europe, potrebbe produrre un ulteriore balzo in avanti. Un +10% che potrebbe portare la spesa globale a superare quota 45 miliardi di euro. Risultati e previsioni sono in linea con i trend registrati in tutte le nazioni: sono infatti venti i mercati cresciuti a doppia cifra per il terzo anno consecutivo.

Ultimo post pubblicato

Ve Academy: sinergia IAB-Ve Italia per migliorare le “Digital skills”

Enrico Gorgoglione12-giu-2017 15.38.07

Ve Interactive non vuol dire solo tecnologia. È una company internazionale basata innanzitutto sul talento dei propri dipendenti, dalle potenzialità che ogni componente del team esprime al massimo ogni giorno. Per questo motivo, la formazione gioca un ruolo importante negli uffici che Ve ha aperto in tutto il mondo. Si formano i dipendenti, per educare al meglio il mercato e per rapportarsi al meglio con le esigenze dei clienti. Dall’Italia è partita l’idea assolutamente innovativa di collaborare con l’ente associativo più importante presente sul territorio e operante nella galassia digitale, ossia IAB, per strutturare la VeAcademy. Un’iniziativa che ha coinvolto tutti i dipendenti di Ve Italia, che si sono confrontati con una serie di argomenti inerenti alle cosiddette “Digital Skills”.

Ultimo post pubblicato

What about last event: Netcomm Forum e le tecnologie di Ve Interactive

Enrico Gorgoglione23-mag-2017 10.42.47

La dodicesima edizione del Netcomm Forum è stata archiviata con grande soddisfazione da tutti coloro che hanno varcato l’ingresso dell’area espositiva MiCo di Milano alla ricerca di business, formazione e networking. L’evento più importante in ambito e-commerce e digital transformation ha fatto registrare un incremento delle visite del 18%, per un totale di 11.800 presenze.

Ultimo post pubblicato

What about last event: Programmatic Day e i modelli di attribuzione

Enrico Gorgoglione19-apr-2017 13.36.03

Come ogni anno, il Programmatic Day ha aperto le porte a tutti i player del mondo tecnologico, analizzando i trend di mercato e le opportunità. Sono differenti i topic sviluppati in merito all’attribuzione, ai vari approcci e alle preferenze verso l’omnicanalità. Lato cliente, AdRoll ha evidenziato, al termine di uno studio condotto tra oltre 1000 realtà aziendali europee e del Nord America, che la corretta attribuzione delle conversioni è considerata una tematica di forte impatto per la maggior parte dei brand. A fronte di una crescita esponenziale delle tecnologie e degli strumenti, salgono di pari passo sia il knowledge che la consapevolezza degli attori principali del mercato nazionali. In questo senso, le company digitali devono soddisfare il bisogno del cliente, proponendo soluzioni misurabili sui differenti canali e con i vari player.

Ultimo post pubblicato

VePanel, i risultati generati nel mercato digitale italiano

Enrico Gorgoglione10-apr-2017 11.19.36

All’alba del 2017 le piattaforme online sono strategicamente importanti per prodotti e servizi di ogni brand. I provider tecnologici sono all’incirca 3500 e alimentano un immenso mercato digitale. La possibilità è quella di vendere, potenzialmente in tutto il mondo, a qualsiasi ora del giorno e della notte: non esistono più barriere spazio-temporali. Per gli utenti online, l’offerta è praticamente infinita. Un’indagine svolta su oltre 2500 e-commerce mostra che in media solo 1 utente su 100 acquista: ne deriva una dispersione superiore al 90%.