Display Advertising: posizionamento o layout?

  • Home
  • Display Advertising: posizionamento o layout?

Uno degli aspetti più critici nella configurazione di una campagna di Display Advertising riguarda il posizionamento dei banner.

Un posizionamento strategico fa la differenza tra un risultato positivo o negativo. Se un banner è realizzato con attenzione, con una creatività catchy e un design ottimizzato, teoricamente attira l’attenzione dell’utente, ma anche una creatività realizzata secondo elevati standard qualitativi porterà scarsi risultati se posizionata below the fold, nella parte bassa e poco visibile della pagina web.

Ecco perché la posizione ha un'importanza prioritaria rispetto al layout del banner: scopri i nostri suggerimenti per performare al meglio.

  • Su quali contenuti verrà mostrato il tuo banner?

Non ha nessun senso mostrare banner di una nuova Steakhouse su un forum di vegani: il tuo budget verrebbe solamente sprecato. Per un posizionamento efficace, sono necessari dati di contesto. Quando un utente atterra su un sito, ci sono diversi fattori che determinano se uno spazio è adatto, iniziando da ora/giorno/mese al sito e al browser di navigazione.

Per arricchire ulteriormente la campagna e acquistare spazi ottimali, noi delineiamo con attenzione i profili degli acquirenti. Per prima cosa, utilizzando i nostri dati proprietari più quelli di terze parti, siamo in grado di ricavare età, sesso e reddito della persona che sta di fronte allo schermo – nulla che sia individualmente identificabile, ma mere informazioni contenute nel cookie.

Poi iniziamo a registrare le intenzioni di acquisto dell’utente, e individuare gli utenti più propensi all'acquisto dei prodotti venduto dal cliente. Se il tuo e-commerce vende articoli sportivi, con una semplice attività display puoi ad esempio mostrare i banner su siti che hanno un utenza di età compresa tra i 18 e i 65 anni, con un reddito in linea con la tua strategia di prezzo, su siti che parlano di sport.

Non è detto però che gli utenti che visitano quei siti siano interessati a comprare.

Consideriamo allora l’intenzione d’acquisto dell’utente, per poter veramente erogare annunci in Contextual. Se un utente ha visitato numerosi siti di sport, sfogliando contenuti sul golf, e cercando su Google recensioni sull’ultimo putter uscito, possiamo ipotizzare con un’alta probabilità che ha intenzione di comprare una nuova mazza da golf. Abbiamo anche idea del modello che vuole acquistare, e se è mancino o destro. Ovviamente abbiamo anche le informazioni del cookie di profilazione: età, sesso, e reddito. In questo modo siamo in grado di erogare banner con mazze da golf solo su siti visitati da utenti propensi all'acquisto, nel momento in cui li stanno visitando.

Questo è un posizionamento efficace.

  • Dove mostrare nel sito il tuo annuncio?

Ogni sito è diverso e avrà il suo focus su diversi contenuti, quindi non esiste una scelta giusta e una sbagliata in termini di posizionamento, ma ci sono alcune regole che possono aiutare a posizionare gli annunci più efficacemente.

  • Above the fold

Mostrare il banner nella parte superiore del sito, quella immediatamente visibile, aumenta sicuramente la probabilità di essere visualizzato, e di conseguenza di attirare l’attenzione dell’utente e farlo cliccare. Tuttavia, quel posizionamento è quasi certamente il più costoso.

  • Barra di scorrimento

Numerosi studi dimostrano che l’utente legge il web secondo il modello a F. Posizionare quindi l’annuncio sulla destra, vicino alla barra di scorrimento, aumenta la probabilità di visualizzazione da parte dell’utente.

  • C’è speranza below the fold?

Non sempre i posizionamenti più bassi sono meno efficaci. Per alcuni siti, non c’è alcuna garanzia che l’utente scorrerà la pagina fino a raggiungere il fondo. Su altri però, dove i contenuti sono più complicati o dove i form e le CTAs sono posizionati più in basso nella pagina, biddare su posizionamenti leggermente più economici più in basso nello scroll della pagina può essere una mossa strategica. Si tratta sempre di analizzare la struttura del sito e trovare la soluzione più indicata allo scopo.

Scarica la brochure di VeAds.

 

Blog, Business Strategy, Customer Retention, display advertising, Increasing Traffic, Lead Generation, Migration

Posted by Enrico Gorgoglione

Comments

Search

Browse categories

Popular Posts