Perché la tecnologia da sola non è sufficiente a garantire il successo della pubblicità programmatica?

  • Home
  • Perché la tecnologia da sola non è sufficiente a garantire il successo della pubblicità programmatica?

Individua un’opportunità – o un problema – in relazione alla tua strategia digitale e la soluzione prevederà spesso ricerca, acquisto e implementazione di nuova tecnologia ideata per affrontarla al meglio. Questo vale tanto per l’efficacia della pubblicità programmatica quanto per qualsiasi altro canale.

Sebbene la tecnologia giochi indubbiamente un ruolo essenziale nell’abilità di gestire con successo qualsiasi campagna e strategia pubblicitaria o di marketing, non basta semplicemente acquistare e implementare diverse componenti tecnologiche nella speranza di migliorare il rendimento online e di risolvere i problemi principali. La tecnologia da sola rappresenta soltanto la base, soprattutto in relazione al successo della pubblicità programmatica. È la modalità di utilizzo a fare la differenza.

Tecnologia unificata

Innanzitutto, è necessario disporre della tecnologia adeguata, che sia unificata sul percorso del cliente indipendentemente dal fatto che provenga da uno o più fornitori. La tecnologia eterogenea, dove due o più componenti non sono in grado di connettersi e comunicare tra loro, può causare più danni che vantaggi con il 68% di rimbalzo del traffico complessivo a pagamento di un sito. Se si implementa semplicemente la nuova tecnologia senza considerarne la relativa integrazione con le altre soluzioni presenti, il rendimento sarà tutt’altro che ottimale.

Se i brand desiderano creare e offrire ai clienti un percorso online fluido, iniziando con forme di pubblicità programmatica e a pagamento, dovranno optare per una tecnologia pubblicitaria che si colleghi al resto del percorso, soprattutto con la tecnologia di marketing sul sito. In tal modo, aumenteranno le probabilità di maggiori conversioni e coinvolgimento.

Ottimizzazione delle campagne

Se la tecnologia da sola non è sufficiente, su quali altri aspetti è necessario focalizzarsi? Molto spesso, il successo della pubblicità programmatica è il risultato diretto di decisioni adottate a livello di campagna. Indipendentemente dai vantaggi offerti dalle soluzioni implementate, se le campagne lanciate sui diversi canali non hanno un impatto sufficiente, la tecnologia a loro associata non può fare molto.

La modalità in cui le campagne sono concepite varierà molto in base al tipo di campagna: le campagne prospettiche e di branding sono molte diverse da quelle di retargeting. Le campagne prospettiche e di branding mirano ad attirare nuovi clienti e a introdurre il marchio, con il ricordo dell’annuncio (ossia se il pubblico si ricorda il contenuto dell’annuncio dopo averlo visualizzato) quale elemento essenziale. Le campagne di retargeting, invece, si rivolgono ai clienti già avanzati nel percorso di canalizzazione, che hanno già visitato il tuo sito e mostrato un potenziale interesse verso i tuoi prodotti.

Per ottimizzare il valore della tecnologia pubblicitaria a disposizione, e ottimizzare l’efficienza dell’investimento e il numero di vendite attribuite, è necessario considerare alcuni aspetti in fase di ideazione di campagne pubblicitarie e sul sito connesse.

3 consigli per raggiungere il punto ottimale della campagna:

1. Sii sequenziale

Assicurati che il contenuto sul sito sia chiaramente correlato alla campagna pubblicitaria che ha condotto il visitatore su quella pagina. Pensa all’intera interazione come a una conversazione. Comunica messaggi pertinenti sulla homepage e in tempo reale, in modo da attirare l’attenzione non solo dei visitatori che vi arrivano dopo aver cliccato su un annuncio, ma anche di quelli che hanno semplicemente visualizzato e visitato il tuo sito in un momento successivo. Allo stesso tempo, assicurati che il contenuto sul sito possa funzionare in maniera indipendente. Spesso infatti non registriamo né ricordiamo completamente gli annunci che visualizziamo, come dimostra l'attuale tasso di ricordo del 6% per gli annunci di branding. Ecco perché è importante che il contenuto abbia senso da solo, e che il sito offra esperienze migliori e in grado di stimolare una connessione tra l’annuncio e il messaggio sul sito.Blog-img-i-gaming

2. Non essere ripetitivo

Ripetendo semplicemente il contenuto dell’annuncio sul sito non aggiungerai alcun elemento nuovo e non offrirai quindi nessun valore aggiunto al cliente. Concilia la necessità di essere sequenziale con l’offerta al cliente di nuovi elementi di coinvolgimento. Se presenti lo stesso identico contenuto sul sito, perdi la possibilità di coinvolgere ulteriormente il cliente. Mantieni la coerenza della copy associandola sia al sito sia alla pubblicità in modo che i visitatori possano collegare il messaggio all’annuncio, anche se solo a livello di subconscio. Identifica modalità per rielaborare la copy della campagna per mettere in risalto nuove informazioni, come vantaggi o USP aggiuntive, mantenendo viva la creatività e l’essenza della campagna pubblicitaria.Blog-img-Travel-1

3. Valorizza il retargeting

Nel caso delle campagne di retargeting, è importante estrarre quante più informazioni possibili e utilizzarle al meglio. Per farlo, dobbiamo tenere presente che i visitatori che hanno visualizzato un annuncio di retargeting ritornano sul sito dopo aver già mostrato interesse per il brand o i prodotti. In tale ottica, puoi farli sentire benaccetti quando ritornano sul tuo sito dopo aver visualizzato o cliccato su un annuncio. Se riproponi il prodotto dell’annuncio sul sito, assicurati di fornire contesto ai visitatori in modo che possano comprendere il motivo per il quale stanno visualizzando tali raccomandazioni, che in questo caso risiede nel fatto che le hanno visualizzate precedentemente.Blog-img-1-Retail


Con questi consigli, puoi iniziare a pensare di realizzare campagne – dall’advertising al sito – che sfruttino al meglio la tecnologia a tua disposizione. Ricorda però che ogni campagna è diversa così come il relativo pubblico di destinazione; ciò che può funzionare in una data situazione potrebbe non avere lo stesso effetto in seguito. Dedica a ogni campagna la stessa attenzione per assicurarti di sviluppare copy e contenuti innovativi e stimolanti, da affinare e ottimizzare continuamente per il massimo successo.

La nostra soluzione innovativa collega l’advertising digitale all’esperienza sul sito in modo da indirizzare i visitatori con le campagne più coinvolgenti e pertinenti in tempo reale dopo ogni annuncio, sia che lo abbiano visualizzato o vi abbiano cliccato. Contattaci oggi stesso per discutere con uno dei nostri esperti di come migliorare l’efficacia del tuo advertising digitale in questo trimestre.

Advertising digitale

Posted by Emily Atkinson

Comments

Search

Browse categories

Popular Posts